Зарегистрироваться
Восстановить пароль
FAQ по входу

Bassani Giorgio. Il Giardino dei Finzi Contini

Arnoldo Mondadori Editore, Milano, 1980. 130 p.
Oscar classici moderni
Il protagonista del romanzo, per comodità, lo chiameremo [anonimo], giacché la narrazione in prima persona elude volutamente il nome del protagonista.
Una domenica di aprile del 1957 [anonimo] si trova in compagnia di una comitiva di famiglie in gita a Santa Marinella (Roma) . Per puro caso le loro automobili deviano dalla via principale, la Aurelia, e si avventurano a Cerveteri tra le tombe degli antichi etruschi. La curiosità di una bambina diventa motivo per una riflessione sulla morte e la memoria dei defunti. In particolare, [anonimo] riflette su queste tombe che in un certo senso sono delle abitazioni: le dimore monumentali ove risiedono i resti e la memoria degli etruschi. Allora quasi per analogia, si risolve a raccontare la vicenda della famiglia Finzi-Contini, della loro villa con giardino a Ferrara, di Micòl e di Alberto.
I Finzi-Contini erano una famiglia ebraica di ricchi proprietari terrieri, nella Ferrara di inizio 1900. Vivevano in una grande casa con un vasto giardino, posta in Corso Ercole I d'Este. La famiglia era composta dal professor Ermanno, sua moglie Olga, i figli Alberto e Micòl e la nonna di questi, la signora Regina.
Audio: /file/939068/
  • Возможность скачивания данного файла заблокирована по требованию правообладателя.
  • С условиями приобретения этих материалов можно ознакомиться здесь.